Col mese di settembre riprendono gli appuntamenti e l’attività dell’Avis Verag Prato, attività e appuntamenti che peraltro non avevano di fatto mai trovato sosta anche nei mesi estivi.

Si ricomincia MERCOLEDÌ 4 con inizio fissato intorno alle 20.30 in sede in via Fiorello Bini con la cena di rientro a cui sono invitate anche le famiglie.  Saranno utilizzati soprattutto i prodotti vinti durante l’anno. Inoltre i tesserati e i soci sono liberi come sempre di cimentarsi per preparare qualcosa per arricchire alla grande il menu. Sarà un momento di grande aggregazione e l’occasione per salutarsi e ripartire con ancora più sprint di prima!

La riunione mensile di squadra che si tiene solitamente il primo lunedì di ogni mese è invece, come già comunicato attraverso la messaggeria, rimandata a lunedì 12, sempre in sede a partire dalle 21.30.

CALENDARIO
Questi gli appuntamenti di squadra di SETTEMBRE 2019 in ordine di data:

1 settembre STRACCABIKE (leggi resoconto di seguito)

4 settembre CENA DI RIENTRO IN SEDE

8 settembre Gran Fondo del Gusto

9 settembre RIUNIONE MENSILE.

22 settembre Giro dei Due Bacini (manifestazione recuperata)

DOMENICA 29 SETTEMBRE LA CICLOTURISTICA  SU STRADA ORGANIZZATA DALL’AVIS VERAG PRATO PEDALANDO SULLE ORME DI LEONARDO, RADUNO DELLA SOLIDARIETA’. Seguiranno altre info. Ci sarà anche un percorso gravel, pronte le maglie ufficiali dell’evento (qui le vediamo in anteprima) per i primi iscritti e per il personale di servizio (ma anche su questo argomento saremo più precisi in seguito).

Raduno Leonardo 2019, maglia ufficiale

Raduno Leonardo 2019 altra maglia ufficiale

ATTIVITA’ DELL’ESTATE
Intanto l’attività non si è fermata durante l’estate: Patrizia Becagli,. Casaioli Corrieri, Del Carria, De Natale, Mazzoni, Raimondi, Ugolini e Silverio Sanesi già a luglio erano stati presenti, tutti sul percorso lungo, alla Gran Fondo del Casentino a Poppi che contava 620 inscritti, e consentendo alla squadra di classificarsi al sesto posto.

C’era stato anche il raduno in mountain bike a Cavarzano dove tradizionalmente l’Avis Verag Prato la fa da protagonista, sia per quanto riguarda la partecipazione sia contribuendo all’organizzazione.

Bel piazzamento anche alla Prato-Abetone che come sempre la squadra ha onorato anche se in molti erano già in vacanza. Terzo posto nella classifica finale che comprendeva 57 società grazie agli 11 arrivati dei 12 iscritti.
Qui la CLASSIFICA: http://www.uisp.it/ciclismo/files/principale/Criterium%20ITA%20GF%20indle/2019/Classifiche/Prato%20Abetone/classifica%20per%20societ%C3%A0%20prato-abetone%202019.pdf

A livello individuale Giuseppe Gori ha ancora una volta vinto la categoria di appartenenza nella Dolomiti Superbike mentre su strada l’ultimo sabato di agosto Carlo Carotenuto ha partecipato alla gara in circuito ad Agliana, Trofeo Dino Diddi, riuscendo a concludere col gruppo e a classificarsi 16esimo di categoria M5 dopo 76 km percorsi a oltre 39 di media.

Per quanto riguarda l’attività Vintage con La Vinaria leggi tutto qui: http://www.avis-verag.it/2019/08/26/vinaria-vintage-lavis-verag-ce-ed-e-terza/

COPPA TOSCANA MTB
Ed eccoci anche alla ripresa dell’attività di Coppa Toscana con la penultima prova in calendario, la Straccabike, percorso di 50km per 1700 mt di dislivello, giunta alla sua 28° edizione. Sono stati 10 i partecipanti targati Avis Verag Prato. Mencaroni, Gelli e Gori durante tutta l’estate non hanno lesinato “uscite” anche lunghe ed estreme nel tentativo di tenere alta la condizione e cercare di rintuzzare la verve del pimpante Avella che nella prima parte dell’anno ha dato loro non pochi “dispiaceri” prendendosi una leadership interna contro lo strapotere precedente dei più esperti. La partenza è stata da Pratovecchio (Arezzo) nel centro storico, poi 11 Km circa di salita che portano all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Qui Avella parte davanti con Gelli alle calcagna sul suo terreno preferito. La coppia va via staccando un Gori tornato in formissima dopo i problemi fisici e familiari e lo specialista Mencaroni. Si va al Sentiero dei Fascisti (sentiero in contropendenza lungo circa 3 km), parte tecnica di discesa e salita. Qui Avella fa valere le sue doti e guadagna su Gelli, incrementando poi nel tratto che andava verso il Passo Bocca Pecorina fino all’arrivo in via Fiorentina a Pratovecchio provenendo dalla Pieve di Romena dopo un tratto di percorso inedito. Anche questo “round” quindi è andato al giovane (si fa per dire…) Avella.
Alla fine però finisce come sempre, con un bello spritz! Spirito Avis Verag…

La squadra Avis Verag Prato alla Straccabike 2019

Avella e Gelli gnene danno di spritz dopo le battaglie in MTB…

Prossimo e ultimo appuntamento Sinalunga Bike il 6 ottobre.

QUI DI SEGUITO LA CLASSIFICA INTERNA DELLA STRACCABIKE 2019