Torna a festeggiare un successo di squadra importante l’Avis Verag Prato che vince la classifica a squadre della Gran Fondo Rosti


Edita Pucinskaite con partenza da piazza Duomo a Pistoia e arrivo a Santomato dopo aver tra l’altro toccato l’Abetone con i vari percorsi per tutte le attitudini, compreso il lunghissimo da quasi 150 km. Il team pratese si è presentato al via con 38 unità tra uomini e donne, con tra questi anche Federico Silvio Moretto che ha fatto il percorso lunghissimo, e anche un partecipante in mountain bike; gli altri hanno optato per le altre possibilità, unendo le forze per la vittoria finale. Alla fine l’Avis Verag Prato ha battuto nella classifica per km percorsi, nell’ordine, Agliana e Team Nencini.

Il team organizzatore, l’Avis Bike Pistoia, non ha mancato di ringraziare per la partecipazione i “cugini” (così li ha definiti Edita) della società pratese, già prima che si concretizzassero i verdetti. Per contro il presidente dell’Avis Verag Prato, Marco Barni, non ha mancato di testimoniare l’unanime apprezzamento da parte dei componenti della società per una manifestazione organizzata benissimo, con colpi scenografici anche particolari (un tappeto rosso ha accolto i partecipanti all’ingresso a Spignana), ricchi ristori, tanti gadget e soprese all’arrivo per i partecipanti e segnaletica impeccabile.

Unico appunto, assolutamente non dipendente dagli organizzatori, il manto stradale che in almeno due o tre tratti (comunque ben segnalati e messi in sicurezza) era veramente al limite della percorribilità. Forse le amministrazioni dovrebbero avere più rispetto per il lavoro certosino e appassionato degli organizzatori che portano sul territorio tantissimi ciclisti a far conoscere le bellezze del comprensorio pistoiese e della montagna pistoiese ed elargire “in cambio” il rifacimento di questi peraltro brevi tratti messi male, magari già prima della prossima edizione…