Pattuglia numerosa quella dell’Avis Verag Prato presente nella trasferta “doppia” (perché durata due giorni) alla Capoliveri Legend Cup all’Isola D’Elba, quarto atto di Coppa Toscana Mountain Bike. Tracciato di oltre 78 km e quasi 3000 metri di dislivello, un continuo su e giù a ghirigori per l’istmo sud dell’Isola, una roba da stare in sella per circa 5 ore, 3 h 40” per i migliori assoluti. La nota negativa è la caduta, il ritiro dopo circa 30 km e la conseguente frattura al polso per Federico Bruni. In bocca al lupo e pronta guarigione. A parte questo, dal punto di vista di agonismo e divertimento è stata una trasferta ricca di soddisfazione con ottimo disimpegno da parte dei bikers rossobiancoblu.

Ancora una volta la parte del leone l’ha fatta Simone Avella che ha vinto anche il confronto diretto con Andrea Gelli, stavolta con partenza nella stessa griglia. “Ma solo – ha commentato con modestia Simone – perché la parte in salita in questa occasione non era preponderante mentre nelle discese ho preso quel vantaggio che mi ha consentito di stargli davanti”.
Avella è stato 221esimo, 27esimo della categoria M3 in 5 ore 4’20”. Poi Gelli, a un minuto e 40” da Avella, 228esimo e 25esimo tra gli M5. Segue Giuseppe Gori, decimo di categoria M6 e 319esimo assoluto. A seguire Federico Silvio Moretto, president Marco Barni, Fabio Cipriani, Angelo Barberi, Gianni Bonamici e Giuseppe Cirmena per il percorso lungo.
Nel percorso medio da 50 km Fabrizio Mazzoni, Lorenzo Cambi e Francesco Salerno.

Qui le classifiche: https://www.winningtime.it/web/results.php?item=5164

***
In contemporanea c’era un altro appuntamento classico, in bici da strada, il classicissimo Giro dei Due Bacini organizzato dal Viaccia e giunto alla 38esima edizione con il suo percorso lungo da oltre 130 km e oltre 2000 metri di dislivello, terza prova del circuito Toscana Challenge. Avis Verag che per la terza volta ha vinto la tappa per maggior numero di km percorsi.

Non è mancato l’appuntamento in bici Vintage, con La Maremmana, dove Riccardo Ceccatelli il sabato ha preso parte alla cronometro alla media di oltre 42 kmh chiudendo sul podio dietro solo a due ex pro, mentre domenica ha chiuso ancora una volta al primo posto nel percorso lungo.

***
DA PIAZZA A PIAZZA.
Sabato il nutrito team dell’Avis Verag Prato, dopo che nei giorni scorsi aveva lavorato sul sistemare i tracciati, ha pressochè completato la frecciatura per entrambi i percorsi di Da Piazza a Piazza, la marathon di mountain bike in programma il 27 maggio quarta prova di Coppa Toscana oltre che prova del Circuito Trek Zerowind. Nei pochi tratti dove non sono state installate le frecce il tracciato è stato comunque fettucciato. Martedì è previsto il completamento definitivo della frecciatura. Il percorso è quindi provabile. Va detto che c’è una chiusura dopo pochi chilometri dopo la fine della salita iniziale del Serilli, una rete di cantiere boschivo obbliga a scendere dalla bici. Si conta naturalmente di regolarizzare il passaggio per il giorno della gara e anche magari nei giorni precedenti.