E’ avvenuta ieri sera presso la sede dell’Avis Verag Prato la cerimonia di consegna dei proventi ricavati dalla “Gran Fondo sulle Orme di Leonardo, raduno della Solidarietà” organizzata dall’Avis Verag lo scorso ottobre e che aveva raggiunto la cifra record nelle otto edizioni di 614 partecipanti. Tra i proventi delle iscrizioni e i fondi messi a disposizione dagli sponsor è stato consegnato materialmente all’Emporio della solidarietà, ente pratese che aiuta le famiglie più bisognose, un assegno di 6500 euro.
Erano presenti tra gli altri Luca Vannucci, delegato allo sport del Comune di Prato, Giampaolo Mancini, responsabile settore ciclismo della Uisp Prato, Claudio Baldini, coordinatore dell’Emporio della solidarietà, Giovanni Pieraccini, vice presidente Caritas Diocesana. Al tavolo d’onore naturalmente il presidente dell’Avis Verag Marco Barni e il vicepresidente Roberto Mazzoni . E’ stato portato il saluto di Orlando Materassi, coordinatore del settore ciclismo Uisp Firenze.

Prima della consegna ci sono stati gli articolati interventi introduttivi di Pieraccini e Baldini che hanno spiegato l’attività dell’Emporio. In particolare, significativo il dato che su un complessivo di 2 milioni e duecento mila euro di valore della merce messa a disposizione in beneficenza ogni anno dei bisognosi, solo un importo di 27mila euro è costituito da acquisti (generi di prima necessità deteriorabili e quindi non stoccabili), il resto è costituito da donazioni.

Piero Tempestini, anima del raduno per l’Avis Verag Prato, ha citato il dato che nelle 8 edizioni passate sono stati raccolti e donati complessivamente dall’Avis Verag 32mila euro.

Mazzoni ha riepilogato tra l’altro le note storiche della società, nata nel 1975 come squadra di calcio della sezione V E dell’istituto Ragioneria (da qui il nome V E Rag.), che nel 1995 ci fu la partecipazione alle prime gare ciclistiche dei soci e che nel 2000, dalla fusione con l’Avis, altra realtà ciclistica pratese, è cominciata la vera e propria crescita della società.

“L’Avis Verag – ha sottolineato Mancini – è ormai il fiore all’occhiello del movimento pratese Uisp. Un ambiente, quello del ciclismo amatoriale, sempre più evoluto e quindi dai costi sempre più difficili da sostenere. In questo momento l’Avis Verag è la società leader tra 39 squadre e 1000 tesserati. Soprattutto è una società che principalmente fa gruppo”. Poi ha anticipato che il Campionato provinciale si terrà anche nel 2018 a Montemurlo, sabato 14 aprile, dopo l’edizione (molto ventosa) dello scorso anno.

Vannucci ha elogiato la società anche perché “con le manifestazioni che organizza fa conoscere Prato a livello nazionale”. E ha preso l’impegno formale di avviare concretamente, subito dopo le vacanze di Natale, l’iter per la creazione del tracciato permanente di Da Piazza a Piazza, con cartelli fissi per tutto l’anno lungo il percorso. Un impegno molto atteso dai dirigenti e dai soci dell’Avis Verag. “Bisogna lavorare per ri-valorizzare il nostro splendido territorio – ha sottolineto Vannucci – e con questo scopo voglio coinvolgere gli altri Comuni dell’area pratese e anche la Regione Toscana”.

Infine il presidente Marco Barni, che ha confermato: “La nostra bravura, più che andare in bici, è fare gruppo. I il ringraziamento più grande lo devo fare alle nostre famiglie che fanno squadra con noi, e ci supportano anche nel corso degli eventi che organizziamo”.
Poi ha mostrato il cartellone che riepiloga gli straordinari successi della stagione che sta per essere archiviata, una stagione che rappresenta anche da questo punto di vista una pietra miliare nella storia della società con una messe di vittorie e piazzamenti a livello regionale e provinciale: a cominciare dal primo posto al Campionato toscano di cicloturismo e alla Coppa Toscana Vintage, il secondo posto al Circuito Terre dei Medici, il terzo nella Coppa Toscana Mountain Bike, i piazzamenti nella top 10 all’Ima Scapin di MTB, all’Appennino Superbike, nel circuito toscano di cicloturismo, oltre al primo posto nel Toscana Challenge e nel campionato provinciale sia su strada che in mountain bike.

Infine, prima della consegna dell’assegno, Tempestini ha svelato il logo del Criterium italiano di cicloturismo del quale farà parte nel 2018 la Gran Fondo sulle Orme di Leonardo. Poi il manifesto già pronto per la nona edizione, che sarà il 30 settembre 2018.
Prima naturalmente, il 27 maggio, ci sarà la Da Piazza a Piazza in mountain bike, un’edizione da cifra tonda, numero 35, e che presenterà importanti e suggestive novità.
“Due date – come ha sottolineato Marco Barni – in cui tutti, famiglie e tesserati, saranno come sempre a supporto degli eventi”.

Un servizio sull’evento andrà in onda nel Tg di Tv Prato stasera alle 20.30 mentre un ampio speciale si potrà vedere mercoledì 6 dicembre alle 20.30 sul canale tematico Gastone Nencini (canale 616) e lunedì prossimo 11 dicembre sempre su Tv Prato all’interno della rubrica Velo a partire dalle 19.

Qui la fotogallery completa: https://www.facebook.com/pg/avisverag/photos/?tab=album&album_id=2024088464273307

Qui la pagina Fecebook del Raduno 2018: https://www.facebook.com/events/296149880870149/