E’ stato un lungo fine settimana denso di impegni e di successi per l’Avis Verag Prato quello che ha avuto come principali obiettivi centrati il primo posto a San Miniato nella Gran Fondo Colli del Tartufo per numero di iscritti e per chilometri percorsi, buon viatico verso la conquista di un piazzamento al vertice nel circuito che si concluderà con la prova organizzata “in casa” a Prato l’8 ottobre, la Gran Fondo sulle Orme di Leonardo. Con la partecipazione di un contingente alla Gran Fondo d’autunno a Verona di mountain bike è stata anche confermata la quinta posizione finale nel circuito Ima Scapin.

Ma andiamo in ordine di tempo e cominciamo dalle gare del sabato.
Si è cominciato con la “Rocca & Furba” a Carmignano, gara Mtb Xc organizzata da Ciclissimo Bike che prevedeva 3 giri da 9,5 chilometri, ricchi di ostacoli naturali e artificiali, salite e discese ripide. Presenti per l’Avis Verag Andrea Gelli, Damiano Rosadoni e Ionel Chircu.
Per Gelli è arrivata la premiazione sul podio, quarto di categoria M5 + M6 in 1 ora e 37’ (25esimo assoluto). Rosadoni è stato 14esimo di categoria M3 +M4 in 1:47’ (50esimo assoluto).

Qui il video della partenza tratto dalla pagina Facebook di Ciclissimo:
https://www.facebook.com/ciclissimomtb.ciclissimo/videos/1328293427279402/

Le immagini:

***

Sempre il sabato pomeriggio Carlo Carotenuto ha rappresentato la società ad Agliana in bici da strada. Sono stati 112 gli atleti iscritti al 3° Memorial Don Sottili Sinibaldo, 3° Memorial Guarducci Paolo, organizzato da Agliana Ciclismo Asd, in collaborazione con Uisp Ciclismo comitato territoriale di Pistoia, la gara era anche valida come sesta prova del Giro della Provincia di Pistoia 2017. La gara, con ritrovo al circolo Scintilla per le operazioni preliminari d’iscrizione, ha preso il via, suddiviso in due partenze, con la prima con le categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4 e dopo circa 5 minuti con le categorie M5, M6, M7, M8 e Donne. Il percorso di gara, un ampio circuito di circa 32 chilometri, che una volta lasciata la Via di San Michele, si è diretto a Ferruccia e lungo Via Ceccarelli è giunto a Bottegone, da qui sulla statale Fiorentina fino a Barba, dove prendendo la direzione di Valenzatico, che verrà scansato rientrando da una traversa sul Viale Montalbano, si è giunti al semaforo di Viale Europa a Quarrata. Da qui il percorso ha affrontato il piccolo strappetto del Campiglio, con successiva discesa su Santonuovo arrivando così a Casalguidi, dove, prendendo la variante nuova Bonellina si giunge in Via del Casello, rientrando successivamente alla rotatoria di Pistoia, che ha fatto proseguire la corsa lungo la Via Toscana, fino a Agliana a completamento del giro. Due sono stati i giri per complessivi 64 chilometri. Carotenuto ha preso parte alla prima gara e ha chiuso col gruppo, 37esimo assoluto e 14esimo di categoria a quasi 43 di media.

 

 

 

 

 

***

Ed eccoci a domenica. L’appuntamento principale era con la Gran Fondo cicloturistica Colli del Tartufo a San Miniato, valida come penultima prova del circuito regionale Terre dei Medici che si conlcluderà l’8 ottobre con la Gran Fondo di Leonardo. Erano presenti 23 atleti dell’Avis Verag distribuiti sui tre percorsi, il più lungo di 110 km con oltre 1800 metri di dislivello. La pioggia, battente, ha colto un po’ tutti nella parte finale dei rispettivi percorsi, sciupando solo in minima parte comunque la festa dei validi organizzatori.
L’Avis Verag Prato è risultata essere prima sia per numero di iscritti che per chilometri percorsi facendo un passo avanti decisivo nella classifica finale del Circuito. Non sono mancati i Vintage: Gianluca Clemente e Calamai, il protagonista della prova Vintage di Da Piazza a Piazza 2017, hanno affrontato la prova con abbigliamento e bici Vintage.
In tre hanno anche partecipato alla cronoscalata all’interno del raduno, un tratto di 9 km con in mezzo anche un tratto di 1,5 km di sterrato. Carotenuto ha lanciato Gelli e Federico Silvio Moretto fino allo sterrato (che affrontava per la prima volta in vita sua in bdc) dove si è arenato. Gelli e Moretto, mettendo a frutto anche la loro proverbiale grande capacità tecnica e padronanza del mezzo, hanno allungato. Gelli ha chiuso 16esimo assoluto e secondo di categoria M5. Moretto 18esimo assoluto e terzo di categoria Esordienti. Carotenuto dopo aver remato sullo sterrato ha chiuso 24esimo e quarto M4.

IN TV Le immagini della manifestazione andranno in onda su Toscana Tv News & Sport, Canale 194 del digitale terrestre, giovedì alle 21, e sul canale 193 alle 22.



La premiazione finale:

Quelli della cronometro e la classifica:

***
Siamo a Verona, con l’ultima prova del circuito Ima Scapin di mountain bike, caratterizzata da pioggia e tanto tanto tanto fango. Il migliore del contingente Avis è stato Simone Avella (era tanto che sognava questa situazione) che ha preceduto anche Riccardo Ceccatelli, comunque alla fine quarto nella categoria M7. Poi il presidente Marco Barni e poi le donne dell’Avis Verag, Elena Breschi e Laura Chiesi, che hanno fatto di tutto per arrivare al traguardo, tra l’altro scortate per un bel tratto dagli uomini della società, compresi Bonamici e Menci.

***
Ma non è finita perché un bel contingente in bici da strada ha preso parte al Raduno interprovinciale nell’ambito del Trofeo delle Tre Leghe – Ritroviamoci al Pinone.

***

Infine il jolly Illiano Strato, che ha preso parte alla prova Vintage La Francescana Ciclostorica a Foligno  (due i percorsi, di 35 e 75 km). Strato ha preso parte a quello più lungo arrivando al traguardo prima di tutti.

***
Infine c’è chi non ha pedalato ma era presente alla manifestazione podistica benefica a Firenze, Corri La Vita, fra gli oltre 30mila che vi hanno aderito.

LA SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE
Alla fine della due giorni ecco le parole del presidente Marco Barni. “”Voglio ringraziare tutti per le belle prove fatte in questo fine settimana. Abbiamo centrato tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati dimostrando che se ci muoviamo compatti non ci batte nessuno. Sabato ci tenevamo a essere presenti e l’abbiamo fatto, lo stesso ieri con il raduno a concentramento al Pinone. Ci eravamo prefissati di cercare di vincere il raduno di San Miniato e confermare il quinto posto in Ima Scapin e direi lo abbiamo fatto alla grande. Bravi tutti, orgoglioso di tutti voi”.

Ora tocca a Diego Clemente districarsi tra le classifiche ponderate per assegnare i punti del Fantabici Avis.

Nel frattempo tutti al lavoro per gli ultimi dettagli della Gran Fondo sulle Orme di Leonardo, l’8 ottobre, fiore all’occhiello dell’attività della società per quanto riguarda la bici da strada, dopo l’ennesimo successo organizzativo di Da Piazza a Piazza in mountain bike nella prima parte di stagione.

Mentre domenica prossima l’appuntamento clou è la tappa conclusiva della Coppa Toscana Mountain Bike con la Sinalunga Bike. Per saperne di più: http://www.donkeybike.it/
Per quanto riguarda la bici da strada invece c’è il Raduno per il Meyer a Campi Bisenzio (San Donnino) con finalità benefiche.